Festeggiata la salvezza e con l’imminente arrivo di Ivan Juric in panchina, il Torino guarda al futuro. E ai rinforzi per la stagione che verrà. Il club granata sta cercando di definire la trattativa per l’acquisto di Mario VuskovicDifensore croato nato il 16 novembre 2001, è già titolare nell’Hajduk Spalato allenato da Paolo Tramezzani, club che ha chiuso il campionato al quarto posto e ha ottenuto l’ultimo posto disponibile per la neonata Uefa Conference League. L’operazione è avviata e potrebbe chiudersi a titolo definitivo, per una cifra compresa tra i 4 e i 5 milioni più bonus nelle casse dell’Hajduk.

Difensore molto forte fisicamente (è alto 1 metro e 89 centimetri), Vuskovic ha concluso la seconda stagione nella prima squadra dell’Hajduk Spalato, dove aveva esordito il agosto 2019 subentrando nella partita di campionato contro l’HNK Gorica. Aveva chiuso l’annata 2019/20 con 10 presenze mentre quest’anno ha giocato tutta la stagione da titolare in prima squadra, disputando anche le due partite dei preliminari di Europa League (1-0 al Renova e sconfitta per 2-0 al Galatasaray) e totalizzando 33 presenze complessive con 2 gol e 2 assist. Piede destro, sa giocare nei tre ruoli della difesa ma è stato utilizzato in situazioni di emergenza anche da mediano. Considerato uno dei talenti più promettenti nel ruolo, nel 2018 è stato anche inserito nella lista dei migliori sessanta calciatori nati nel 2001 stilata dal Guardian. Il calcio è di famiglia per Vuskovic: anche suo padre Danijel, suo nonno Mario e il suo bisnonno Marko hanno indossato la maglia dell’Hajduk Spalato. Ora per lui potrebbero aprirsi le porte della Serie A, con 20 anni ancora da compiere.