Il sì tanto atteso è finalmente arrivato: Zlatan Ibrahimovic sarà un giocatore del Milan anche per la prossima stagione, la 2021/22. L’attaccante si è recato in sede dove ha firmato il rinnovo di contratto che lo legherà al club rossonero per un altro anno. Confermate, dunque, le notizie delle scorse ore relative ad un accordo ormai raggiunto e l’annuncio che sarebbe giunto poco dopo. Con questo prolungamento, il Milan diventerà il club in cui Ibra è rimasto per più tempo: all’Ajax e al Psg è stato quattro stagioni, mentre in rossonero toccherà i quattro anni e mezzo.

La stagione di Ibrahimovic

I numeri collezionati da Ibrahimovic hanno allontanato qualsiasi perplessità relativa all’età. Lo svedese infatti il 3 ottobre compirà 40 anni ma continua ad essere determinante. Finora ha segnato 15 reti in Serie A in 17 partite giocate, in cui ha servito anche due assist. In totale è a 17 gol in tutte le competizioni in 25 presenze. Cifre che assumono ancor più valore se si considerano anche i tanti infortuni che l’hanno colpito in stagione. Il giocatore si è dovuto fermare in più occasioni per problemi muscolari e ha anche contratto il coronavirus, arrivando a saltare in totale 21 gare.