La frenata dei bianconeri, la remontada derby nerazzurra e la pazzesca serie positiva biancoceleste: le tre squadre sognano il titolo, proprio come 22 anni fa, stagione ’97-’98

Ventidue anni fa (bene o male) come in questi giorni. A correre per il sogno scudetto dopo 23 giornate di campionato nella stagione 1997-1998 erano Juve, Inter e Lazio. Proprio come adesso. Il tentativo di fuga bianconera stoppato prima dal Napoli e poi inaspettatamente dal Verona. L’Inter che si prende un derby che sembrava compromesso con 45′ super e la Lazio dalla striscia positiva da favola (dodici vittorie e due pareggi nelle ultime 14 gare di A). La classifica recita Inter e Juve 54 e Lazio 53.

LA CORSA A TRE—  Ventidue anni fa succedeva più o meno lo stesso: Juve e Inter battevano in casa Bari e Napoli, la Lazio pareggiava a Bergamo con l’Atalanta e a guidare la classifica erano proprio la Juve (a 51 punti), davanti all’Inter (47) e alla Lazio (45). Ed è la prima e unica volta che bianconeri, nerazzurri e biancocelesti sono stati ai primi tre posti della graduatoria dopo 23 turni in 90 anni di Serie A a girone unico (1929-1930 la prima edizione). Prima di adesso. Erano l’Inter di Ronaldo (che segnava a raffica ma che avrebbe poi perso il titolo di capocannoniere per «colpa» di Bierhoff, ai tempi all’Udinese), la Juve della coppia gol Inzaghi-Del Piero e la prima Lazio di Eriksson. Punteggi diversi rispetto alla stagione in corso, i bianconeri di Lippi avevano già 4 punti in più dei nerazzurri e 6 sui biancocelesti.