Il tecnico del Chelsea apre alla partenza del centravanti francese: “Non c’è niente di definitivo, ma potremmo valutare la possibilità di lasciarlo andare”

Olivier Giroud. Epa

“Se la situazione va bene per tutti, in primis e soprattutto per il club visto che è sotto contratto, allora valuteremo la possibilità di lasciarlo andare”. Frank Lampard, tecnico del Chelsea, non esclude la cessione a gennaio di Olivier Giroud. Il giocatore in scadenza a giugno avrebbe un’intesa di massima con l’Inter tanto che nella giornata di ieri in sede nerazzurra sono stati avvistati i suoi procuratori. “Suppongo che il suo agente abbia parlato con la società – dice ancora Lampard -, ma finché non decidiamo che una separazione sia la cosa giusta da fare, non c’è niente di definitivo. Se ho bisogno di un sostituto prima di lasciarlo andare? Non necessariamente”.

“NIENTE DI FATTO”—  Tra l’attaccante francese e l’Inter c’è un dialogo aperto da tempo e un’intesa di massima che vorrebbe Giroud a Milano con un contratto di 18 mesi. Ma Lampard, dopo la prima apertura, sottolinea: “Ancora non è stata presa alcuna decisione, non c’è niente di fatto. Olivier si è comportato sempre da grande professionista, allenandosi bene pur non avendo molto spazio, lo tengo in grande considerazione”.