I tifosi dell'Atalanta a San Siro per una partita di Champions League. Afp

Stasera la supersfida a San Siro: la Dea non è più la cuginetta di secondo grado ed è grazie a lei che il Meazza può godersi la Champions

C’è un altro derby in città. Inter e Milan, non siate snob. L’Atalanta da un po’ di tempo ormai non è più la cuginetta di secondo grado, la squadra che può magari meritarsi l’onore della rivalità per la vicinanza tra Bergamo e Milano e per una sorta di conflitto di classe e poco più. E che viene utilizzata come serbatoio di talenti da cui attingere. Per dirne qualcuno, da Vieri a Donadoni, da Gagliardini a Kessie. La lista è lunga.