L'altro mercato: da Nainggolan a Schone, le provinciali lavorano per l'Europa

“Gran duol mi prese al cor quando lo ’ntesi, però che gente di molto valore conobbi che ’n quel limbo eran sospesi”. Scrive così, Dante Alighieri, nel canto IV della Divina Commedia, in cui Virgilio mostra al poeta fiorentino le anime ospitate nel Limbo. Nessuna pena nè sofferenza, ma la condanna eterna all’Inferno, senza mai poter ambire al Paradiso. Ecco, in Serie A, la calda estate di mercato mostra squadre che – di stare nel Limbo – proprio non hanno voglia. L’obiettivo è un sereno Purgatorio, con il reale desiderio di un clamoroso e intrigante Paradiso. Stiamo parlando di quei club che, nonostante l’etichetta di provinciali, sono state in grado di mettere a segno acquisti interessanti: chi punta sul talento, chi su una scommessa, chi sull’esperienza. Prezzi di saldo e investimenti importanti: le piccole non stanno a guardare e – sperando in una rapida salvezza – sognano i posti nobili della classifica.

CAGLIARI SHOW – D’altronde, il recente passato del nostro campionato non mente: la Sampdoria nel 2015, il Sassuolo nel 2016, l’Atalanta nel 2017 e 2018 e il Torino nel 2019. L’Europa League, in Italia, è diventata terreno per tutti. E sognare non è vietato. A sparare i botti maggiori è probabilmente il Cagliari. La Sardegna appare bollente non solo per temperature e turisti, ma anche per la mediana costruita da Giulini. Dopo la cessione di Barella, il numero uno rossoblù non è stato a guardare. Un occhio agli esuberi delle big ed ecco Rog e Nainggolan, pronti a formare una mediana dal sapore europeo, con il talento Nandez ancora non tramontato. Davanti, invece, continuano i dialoghi per Simeone e Defrel.

GENOVA D’ESPERIENZA – Anche a Genova si prova a fare le cose in grande. Il rischio Serie B sfiorato la scorsa stagione ha spaventato Preziosi, che ha rivoluzionato il Grifone. Via Prandelli, dentro il maestro Andreazzoli. E poi tanta esperienza, con l’arrivo di Zapata dal Milan e gli imminenti sbarchi di Schone dall’Ajax e Saponara dalla Fiorentina. A loro si aggiungono Barreca, tornato in Italia in prestito dal Monaco, e il giovane Pinamonti, pronto alla stagione della consacrazione dopo l’ottimo Mondiale Under 20. In casa Sampdoria, invece, confermati sin qui i big Praet e Quagliarella. Nonostante la cessione di Andersen, Di Francesco può godere dell’esperienza di Murillo e della fantasia di Maroni, attaccante sbarcato in prestito dal Boca Juniors, in attesa di possibili novità sul fronte Ben Arfa.

SCOMMESSE E CERTEZZE – L’elenco non si ferma: il Parma ha già speso quasi 50 milioni, mantenendo Roberto Inglese in attacco e aggiungendo la scommessa Karamoh dall’Inter. A centrocampo, invece, spazio ad Hernani dallo Zenit San Pietroburgo, oltre alle conferme di Sepe e Grassi, riscattati dal Napoli. Chiudiamo con il Sassuolo, che punta sull’esperienza di Caputo e sul ritorno in Italia di Obiang. Esperienza e talento al servizio delle provinciali. Che però guardano già ad orizzonti più lontani. E se in primavera, per qualcuno, fosse Europa?

Un negozio online di maglie calcio personalizzate. Troverai tutte le magliette personalizzate e gli abiti da allenamento di tutti maglie calcio Inter Milan poco prezzo